start-up-italia

Start up Italia: in forte aumento grazie a B Heroes

Che in Italia ci sia fermento nel mondo delle start up non è un mistero. Le motivazioni che hanno incrementato questo fenomeno sono diverse: un po’ per una voglia di riscatto sociale, un po’ per l’inventiva e la creatività che animano le menti degli imprenditori più giovani, un po’ perché le agevolazioni che aiutano l’imprenditoria ci sono… Tutte queste motivazioni hanno fatto nascere moltissime Start Up in Italia tanto che, negli ultimi tempi, è diventata una realtà davvero variegata e variopinta, spesso caleidoscopica. Ma esiste anche un’altra motivazione che ha permesso l’incremento di questa nascita di Start Up in Italia e si chiama B Heroes, la docu-serie che racconta le idee, i progetti e i sogni di 20 start up italiane che vogliono emergere.

start-up-italia

Il fenomeno delle Start up Italia e B Heroes

A dirlo è lo stesso Fabio Cannavale, ideatore di B Heroes insieme ad Intesa San Paolo: “B Heroes è una docu-series e non un programma TV, perché documenta appunto l’esistenza delle start up. Questo per dire che non tutte le start up falliscono e B Heroes ne è la testimonianza. È un evento vero, come il giro d’Italia”.

A valutare le startup, un trio di giudici d’eccezione: 

  • Silvia Candiani, Amministratore delegato Microsoft Italia
  • Laurent Foata, Managing director Ardian Growth
  • Dina Ravera, Executive manager, board member & business angel

Un evento, dunque, che vede protagonisti molte start up innovative.

Premi riconosciuti da B Hero

La start up prima classificata si è vista aggiudicata l’investimento principale di B Heroes, pari a 500mila Euro. Le start up che, invece, hanno dimostrato particolari performance su specifiche aree di business sono state premiate con ulteriori investimenti e/o servizi.

Una novità in Italia, quella di B Heroes, che mette al centro la volontà dei nostri imprenditori di trasformare un’idea in un business reale e concreto in cui il consumatore può finalmente trovare quello che cercava.

Ad essere valutate però non sono solo le idee, ma la reale fattibilità del progetto, il suo impatto e la sua strategia.

start-upitalia

B Heroes: crescita raddoppiata per le start up in Italia

Una realtà come B Heroes segna decisamente una svolta importante nel mondo delle start up in Italia.

Nei primi nove mesi del 2019 sono stati 592 i milioni investiti in start up italiane o start up create da imprenditori italiani.

Di questi 592 milioni registrati fino a settembre 2019, 44 sono derivanti da crowdfunding. Quest’ultima è un’altra realtà da tenere assolutamente in considerazione dato l’impatto sociale e il coinvolgimento diretto dei finanziatori.

Un passaggio importante, dunque, quello delle start up italiane.

Rispetto al 2018 gli investimenti si sono quasi raddoppiati e che, sia merito di B Heroes o meno, è un aspetto su cui porre attenzione.

startup-italia

Start Up Italia: un mezzo per portare avanti il Made in Italy

Certamente B Heroes ha fatto da cassa di risonanza e si è fatto portavoce di un messaggio importante: l’Italia è da sempre terra di idee e stile.
Il made in Italy è un marchio che viaggia ancora alto nel mondo e che vuole continuare a vivere e a portare classe, gusto e ricerca.

Non solo di beni e servizi per il consumatore però. Start up in Italia significa anche ricerca, come quella su particolari tipi di tumori portata avanti proprio grazie ai finanziamenti erogati alle start up.

Lascia un commento